Le Nostre Recensioni

Lettori fissi

Tutte le stelle del cielo di Angela Contini - Recensione in Anteprima -


Serie: - 

Autore: Angela Contini

Editore: Newton Compton Editori

Genere: Contemporary Romance, Romanzi rosa

Data di uscita: 4 maggio 2017

Amazon



Sinossi

La vita di Kyle Hawkins è alla deriva. Quando viene arrestato per guida in stato d’ebbrezza, possesso di stupefacenti e molestie, il padre lo spedisce a Pretty Creek, nel Vermont, ad aiutare il nonno che ha un negozio di fiori. La provincia è l’inferno per Kyle che, senza amici, va nell’unico pub della cittadina a ubriacarsi; proprio lì lavora Katherine Hutchinson, la vicina di casa del nonno con mille problemi, innamorata di Kyle da sempre. Sarebbe meglio per entrambi stare lontani, ma Kathy è ancora attratta dal ragazzino di quattordici anni a cui ha dato il primo bacio, mentre l’attaccamento di Kyle alla ragazza diventa un modo per scacciare i suoi demoni...

Grazie Newton, grazie tante per avermi dato la possibilità di leggere questo libro stupendo in anteprima.
Angela Contini anche con questo suo nuovo romanzo non mi ha delusa, è stata fenomenale con la sua scrittura pulita e dolce a raccontare questa storia toccante specialmente in certe parti. Infatti è molto diversa dal suo libro “Tutta la pioggia del cielo”, poiché è un po' meno divertente e tratta temi più importanti, ma non per questo è da considerarsi brutto, assolutamente no, anzi, è un susseguirsi di emozioni uniche come la speranza di migliorare la vita, di cercare poco per volta di arrivare fino al punto di essere finalmente felici. Veramente un bellissimo libro e scritto come si deve! 
“Eravamo due ragazzini l’ultima volta. Quel ragazzo è stato il mio primo amore, il mio primo sogno a occhi aperti, il mio primo bacio alla fiera invernale, quando suo fratello maggiore, organizzò una piccola scommessa che mi avrebbe permesso di baciarlo.”
Katherine Hutchinson e Kyle Hawkins si conoscono da quando erano bambini in quanto la famiglia Hawkins trascorreva le vacanze dal nonno nella cittadina di Pretty Creek, dove la casa era situata proprio di fronte a quella di Katherine. Lei ha sempre avuto un debole per Kyle, lo spiava dalla finestra, cercava in continuazione la sua attenzione arrivando al punto che, quando erano adolescenti, grazie a una scommessa con Austin, il fratello maggiore di lui, Kyle è obbligato (ne siamo proprio sicuri..?) a darle un bacio. Ho adorato come l’autrice abbia raccontato anche le parti del passato, cosicché sono riuscita a capire bene il rapporto che c’era stato tra di loro e non solo, anche con quel tenerone del fratello.
“«Non ti fidi, vero? Ce l’hai scritto in faccia». Sospiro, sorrido. Sospiro di nuovo. Torno seria. Kyle è piuttosto perspicace. «Conoscevo un ragazzo, era un po' stronzo, ma mi piaceva nonostante tutto. Lo incontro di nuovo dopo svariato tempo, non mi riconosce, eppure, a quattordici anni mi ha dato il mio primo bacio. Si ubriaca di brutto e quando gli dico che lo conosco, l’unica cosa di cui si preoccupa è se abbiamo scopato insieme. Capisci?». Kyle scuote il capo stringendo le labbra. «In effetti non sembro un tipo affidabile.»”

Da quel momento in poi passano quattordici anni senza che entrambi si vedano e le cose dopo tanti anni sono per forza cambiate. Kathy vive sempre nella cittadina del Vermont, negli ultimi anni non se la sta passando molto bene dovuto al fatto che dopo la morte di suo padre, la madre è caduta in una forte depressione. In più è diventata mamma di Lucas, un bellissimo bambino che ora ha quasi quattro anni, vissuto senza la presenza del padre in quanto fin da subito se ne è lavato le mani, non volendone sapere nulla. Kathy si sta occupando di tutto questo da sola, ma è una donna forte, tenace, ha sempre la speranza che un giorno passerà tutto e finalmente riuscirà a essere felice. L’ho adorata.
E poi c'è  Kyle che invece, la speranza l’ha persa quando è venuto a mancare suo fratello sette anni prima. Kyle è un uomo spezzato da quel momento, continua ad auto commiserarsi, a sentirsi una causa persa, a darsi la colpa di quello che è successo, pensa che tutti lo giudichino colpevole (soprattutto suo padre) e anzi, considera pure l'idea che doveva morire lui al posto del fratello. Da sette anni a questa parte, di conseguenza, ne combina di cotte e di crude affogando il tormento nell'alcol. Il padre per questo, lo manda da suo nonno per un anno. Qui rincontra Katherine che è cambiata, non è più la ragazzina che baciava i suoi piedi e con lei piano piano ricomincia a respirare. Anche se la strada sarà lunga e tortuosa.

“In qualche parte di noi, siamo ancora quei due adolescenti scemi che si baciano di nascosto alla fiera d’inverno, lui con la voglia di finirla subito, io con il desiderio di proiettarci nel futuro come una coppia ben salda.”

Ho adorato Kyle per aver capito di aver toccato il fondo ad un certo punto, e finalmente l’aver chiesto aiuto prima che fosse ormai troppo tardi per tutto. Mi è piaciuto tantissimo anche il suo rapporto che ha instaurato nel corso della storia con Lucas, bellissimo. Come non parlare della dolcezza di Austin che viene raccontata nei capitoli al passato. Austin e Kyle erano davvero forti insieme.

Complimenti a Angela Contini, un bellissimo libro scritto a POV alternati. Non potete perdervelo.
Consigliato!







Commenti

  1. Mi lasciate senza parole. Grazie per la stupenda recensione *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. *____* è stato un piacere! Grazie mille a te! :*

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

E' tutto qui di Melissa Pratelli -Recensione-

Destini incrociati di Giulia Ross -Recensione anteprima-

Wild Lake di Bianca Ferrari -Recensione-