Le Nostre Recensioni

Lettori fissi

Da quando ci sei tu (The Fall Away Series vol. 2) di Penelope Douglas -Recensione-

Serie: The fall Away vol.2
Autore: Penelope Douglas
Editore: Newton Compton Editori
Genere: Romanzo rosa, YA

Sinossi

The Fall Away Series

Dall'autrice di Mai per amore, bestseller in USA
Sei mai stato così arrabbiato che le cose che un tempo ti facevano male adesso ti fanno sentire vivo? Hai mai provato cosa significa essere insensibile a tutte le emozioni? Gli ultimi anni sono stati così per Jared. Un viaggio tra la rabbia e l’indifferenza, senza fermate intermedie. Alcuni lo odiano per questo, altri hanno paura di lui.
Ma niente e nessuno può fargli del male perché a lui non importa di niente e di nessuno. Tranne che di Tate. La ama così tanto che certe volte gli sembra addirittura di odiarla. Odia il fatto di non riuscire a lasciarla andare. Un tempo erano amici, ma poi Jared ha capito che non riusciva a fidarsi di lei né di nessun altro. L’ha ferita, respingendola, anche se ne ha ancora bisogno. Litigarci, sfidarla, prenderla in giro fino ad arrivare a perseguitarla, lo fa sentire vivo, un uomo. Tate, però, un bel giorno parte e sta via per un intero anno e quando ritorna sembra davvero molto cambiata. Il rapporto tra lei e Jared non potrà più essere lo stesso…
Numero 1 in America
Romantico, scandaloso, possessivo, forse crudele: ecco Jared.



Penelope Douglas
Vive e insegna a Las Vegas. Nata a Dubuque, Iowa, ha conseguito una laurea in Amministrazione pubblica. La Newton Compton ha pubblicato Mai per amore e Da quando ci sei tu, i primi episodi di The Fall Away Series.


Sedotti eccomi a parlarvi di questo secondo libro della serie, se avete letto la nostra recensione Qui capirete che questa è una serie che merita di essere letta. Visto che questo secondo libro è la storia di Tate e Jared con esclusivamente il pov di lui potreste trovare nella recensione qualche spoiler se non avete letto il primo libro.
Non è solamente il pov di lui ma assolutamente è una storia nuova, capirete tutto quello che vi è sembrato sia rimasto sospeso o poco chiaro del primo libro ma sopratutto è la storia di Jared e fidatevi anche lui ha molto da dire!

Jared  giura di essersi innamorato di Tatum  dalla prima volta che l'ha vista, quando si è trasferita nella casa accanto. Avevano entrambi dieci anni e i successivi quattro anni furono i migliori della sua vita. Ma dopo un'estate terrificante passata nella casa del padre, Jared tornò  e scoprì che non poteva più fidarsi di Tate. Con il cuore spezzato, decise di reagire e renderla infelice così come lo era lui.

Il bullismo nei confronti di Tate era il modo in cui Jared sentiva di avere il controllo di tutto e soprattutto della sua vita alla deriva. Tuttavia, quando Tate è andata all'estero per un anno, Jared ha perso la testa e ha avuto sempre più problemi. Aveva sperato che il ritorno di Tate avrebbe significato anche tornare alla sua cosiddetta "routine normale", ma Jared è sorpreso quando le sue solite angherie non la fanno più piangere. La fanno arrabbiare. 
"Proprio in quel momento, mi resi conto che la volevo, volevo che tornasse a far parte della mia vita."

Jared si troverà in difficoltà quando i suoi sentimenti iniziano a cambiare e si pone molte domande : dovrebbe pensare ad  una tregua e avere la possibilità di ammettere i suoi veri sentimenti per lei? O ha spinto le cose troppo lontano per tornare a quando erano amici?


«Adesso posso baciarti?», le domandai. Fu una via di mezzo tra una richiesta e una preghiera. Lei non disse di sì, ma nemmeno di no. «Voglio toccarti», le dissi, sfiorandole le labbra con le mie. «Voglio prendermi ciò che mi appartiene. Ciò che mi è sempre appartenuto». Ti prego.


Questa è la vera storia di Jared e racconta
 di un giovane tormentato che sentiva di non avere più nessuno. 


«Ti amo più di quanto amo me stesso», le dissi, «più della mia stessa famiglia, per l’amor di Dio. Non voglio fare un altro passo in questo mondo se non ho te al mio fianco». 


Ho letto questo libro cercando di mantenere una mente aperta su Jared dopo aver visto che diavolo  combinava a Tate nel primo volume e devo dire che sono rimasta piacevolmente sorpresa.
Si può  capire fino in fondo il carattere di Jared, e mentre continuo a non sostenere le sue azioni iniziali, almeno ora hanno più senso.

«Posso pure giustificarmi dicendo che mia madre non mi voleva bene e che mio padre mi picchiava. Ma chi di noi non ha una storia? A volte diamo la colpa dei nostri errori agli altri, ma la verità è che siamo noi a non saper reagire di fronte alle difficoltà. Arriva un punto in cui tutti siamo responsabili delle nostre azioni e le scuse non servono più».


Leggere questo libro dal punto di vista di Jared è stato a volte esilarante, altre volte straziante, e alcune volte semplicemente doloroso. Ho sofferto per le situazioni difficili che ha attraversato nella sua infanzia e adolescenza. Anche se penso che questo non gli dava il diritto di fare il prepotente con Tate ma, almeno, come abbiamo visto nel primo libro, Jared mostra rimorso per le sue azioni e ha fatto del suo meglio per riconquistare la fiducia di Tate e dimostrare a tutti che era cambiato.

 «Tate, tu sei mia e io sono tuo. Te ne renderai conto piano piano, giorno dopo giorno. Quando non avrai più alcun dubbio in merito, solo allora potrò dire di essermi guadagnato la tua fiducia».

Come ho detto, non era solo una rivisitazione dell'originale dal POV di Jared. Questo libro include diverse scene tra Jared e Tate che non c'erano nel primo libro, insieme naturalmente a tutte le intuizioni del suo passato. 

«Non posso cambiare il passato, Tate. Ma vorrei tornare indietro e farti sorridere».....
«Sappi che ogni minuto del mio futuro appartiene a te».





The Fall Away Series :

  1. Mai per amore
  2. Da quando ci sei tu
  3. La mia meravigliosa rivincita
  4. Non riesco a dimenticarti
  5. Odiami come io ti amo

Commenti

Post popolari in questo blog

E' tutto qui di Melissa Pratelli -Recensione-

Odyssea, Oltre il coraggio del sacrificio (Vol.4) di Amabile Giusti - Recensione -

Un amore a Milano di A.K. Ryden - Recensione -