Le Nostre Recensioni

Lettori fissi

La musica perfetta di Kat French - Recensione -

Serie: -
Autore: Kat French
Editore: Harper Collins
Genere: Contemporary Romance, Romanzi Rosa
Amazon


Sinossi

Honeysuckle Jones ha bisogno di un uomo. O meglio, questo pensano le sue migliori amiche Nell e Tash, che ora hanno una missione: aiutarla a trovare quello giusto. Deve essere intelligente, attento, divertente, ma soprattutto non dev'essere goffo. Insomma, deve avere delle buone mani. Da pianista, per esempio. Il nuovo vicino di casa di Honey, l'ex chef Hal, non è certo il candidato ideale: è scorbutico, asociale, e non suona nemmeno il pianoforte. Eppure, nonostante l'antipatia evidente, la sua voce ha un certo non so che, e sembra in grado di sviluppare una qualche alchimia, scariche elettriche, cose del genere. Peccato che sia decisamente l'uomo sbagliato. Ma quando Honey scopre il vero motivo che si nasconde dietro tanta ostilità, decide di concedergli un'altra occasione... di diventarle simpatico. Perché a volte sono le note dissonanti a rendere una musica perfetta.


Buuuongiorno Sedotte! Appena ho letto la trama di questo libro, pensavo fosse a sfondo divertente con la classica storia d’amore tra la ragazza della porta accanto, tranquilla e noiosa, e il vicino scorbutico e insolente. Invece proprio no! C’è sì la parte comica che in certi punti fa davvero schiattare dalle risate, ma c’è anche un tema più toccante che coinvolge soprattutto Benedict Hallam, il protagonista maschile. È un ex chef, un uomo che si fa amare moltissimo anche se fa venire voglia di togliergli di mezzo il suo modo di fare irriverente, brontolone e talvolta maleducato nei confronti di Honey. Però lo si può anche capire e perdonare questo suo comportamento per quello che gli è successo, portandolo a diventare un tipo solitario. Ho adorato Honey per il modo di insinuarsi in lui poco per volta, ho amato le loro chiacchierate sul pianerottolo di casa nel quale il più delle volte lei è fuori dalla porta a spiattellargli tutta la sua giornata, e Hal all’interno di casa sua ad ascoltarla. Ho adorato i loro battibecchi, uuuh preparatevi perché sono molteplici e sono molto divertenti!
Honey a detta delle sue amiche ha bisogno di un uomo con delle mani da pianista per dare un po’ di pepe alla sua vita sentimentale. Quindi si ritroverà via via a svariati appuntamenti con pianisti considerati “quelli giusti” per lei, che però non gli fanno battere il cuore come lo fa il suo asociale e sexy vicino di casa.
“Una cosa era certa: quel tizio non era un buon partito. Non aveva un briciolo di compassione, di gentilezza, di educazione.”
È il primo libro che leggo di questa autrice e ne sono rimasta molto colpita, veramente un romanzo delizioso. Diciamo che è suddiviso in una parte romantica e in una meno. Quest’ultima, nonché la vita di Honey con le sue amiche e il lavoro, secondo me doveva essere raccontata più sistematicamente. Ma per il resto, è davvero un romanzo bello con uno stile scorrevole, divertente e personaggi caratterizzati molto bene, anche quelli di sfondo. Mentre per quanto riguarda la parte romantica è uno spettacolo, con le mille paure di Hal di intraprendere una nuova relazione e tutto quello che ci gira intorno. Scusate se non mi spiego particolarmente in maniera approfondita, ma non posso davvero rovinarvi nulla, spero solo che vi venga voglia di leggerlo perché è un romanzo che consiglio alla grande!





Commenti

Post popolari in questo blog

E' tutto qui di Melissa Pratelli -Recensione-

Odyssea, Oltre il coraggio del sacrificio (Vol.4) di Amabile Giusti - Recensione -

Un amore a Milano di A.K. Ryden - Recensione -