Le Nostre Recensioni

Lettori fissi

Sleeping beauties di Stephen King - Recensione -


Salve sedotti sono il "Sedottissimo Oliver"!!!

Partendo dal presupposto che non sono molto bravo a parlare di me...mi presento dicendo che se quando andavo a scuola non aprivo un libro quasi avessi paura che mi mangiasse ora non concepisco la mia vita senza averne almeno uno vicino (uno? si come no...almeno almeno dieci più quelli della libreria)...un giorno dove lavoro è passata una persona che mi ha detto di non saper leggere, da quel momento non faccio altro che pensare alla  prigione in cui vive. Per me leggere è vivere...leggere è viaggiare...leggere è amare...questo sono io!

Oliver



Serie: -
Autore: Stephen King
Editore: Sperling & Kupfer Editore
Genere: Horror
Amazon


Sinossi

Sleeping Beauties è una favola nera gloriosamente ricca di storie, idee, eventi e personaggi memorabili, che inizia con un C'era una volta a Dooling e termina con un finale degno dei King.


Dooling è una piccola città fortunata del West Virginia, con una splendida vista sui monti Appalachi e lavoro per tutti. È a Dooling, infatti, che qualche anno fa è stato costruito un carcere all'avanguardia destinato solo alle donne, che siano prostitute o spacciatrici, ladre o assassine, o ancora tutte queste cose insieme. Ed è una di loro, in una notte agitata, ad annunciare l'arrivo della Regina Nera. Per il dottor Norcross, lo psichiatra della prigione, è routine, un sedativo dovrebbe sistemare tutto. Per sua moglie Lila, lo sceriffo di Dooling, poteva essere un presagio. Perché poche ore dopo, da una collina lì vicina, arriva una chiamata al 911, ed è una ragazza sconvolta a urlare nel telefono che una donna mai vista ha ammazzato i suoi due amici, con una forza sovrumana. Il suo nome è Evie Black. Intorno a lei svolazzano strane falene marroni e sembra venire da un altro mondo. Lo stesso, forse, dove le donne a poco a poco finiscono, addormentate da un'inquietante malattia del sonno che le sottrae agli uomini. Un sonno dal quale è meglio non svegliarle.


Cosa dire di "Sleeping Beauties" di Stephen King?
Ha il potere di catapultarti dalla prima pagina dentro il libro. Dooling piccola cittadina con vista sui monti degli Appalachi in cui una donna misteriosa con la sua apparizione sembra portare come dono il virus AURORA (che nel frattempo fa la sua comparsa anche in altre zone del pianeta) grazie al quale ogni donna che si addormenta viene ricoperta da un bozzolo che sembra una vera e propria crisalide. E' molto pericoloso svegliare le "belle addormentate"...Cosa accade alle donne una volta addormentate? E cosa accade a coloro che non sono soggetti a questo virus cioè gli uomini? Perché loro sono immuni?
La lotta per la sopravvivenza, che nasce con l'aumentare dei casi di dormienti, è un viaggio nel lato oscuro di ogni abitante della città, ognuno a suo modo cerca una soluzione, chi difendendo la donna misteriosa che ha deciso di farsi chiamare Evie Black, e chi invece cercando di incontrarla perché convinto che lei sia l'unica soluzione all'epidemia che sta decimando le donne di tutto il mondo. Evie sembra un normale essere umano dotato però di strani poteri che usa  a suo piacimento, lei dice di essere un semplice emissario...ma di cosa? Forse ho già detto troppo o forse no, dopo averlo letto vorrei fare una domanda: cosa sareste disposti a fare per salvare chi amate, cedereste anche al vostro lato oscuro se questo servisse a salvare una figlia, una madre oppure l'amore della vostra vita? La magia vera e propria di questo romanzo è far capire il potere e le relative conseguenze che ogni scelta compiuta poi ti portano...leggetelo leggetelo leggetelo!!!


Oliver

Commenti

Post popolari in questo blog

E' tutto qui di Melissa Pratelli -Recensione-

Wild Lake di Bianca Ferrari -Recensione-

Odyssea, Oltre il coraggio del sacrificio (Vol.4) di Amabile Giusti - Recensione -