Le Nostre Recensioni

Lettori fissi

La mia peggior rivalsa di Clair Bizet -Recensione-

Serie :-
Autore : Claire Bizet
Editore : Self Publishing
Genere : Romanzo Contemporaneo
AMAZON


Sinossi 

Voglio lui.
Voglio saziarmi del suo sapore.
Voglio perdermi tra le sue braccia.

Si dice che ogni fine sancisca un nuovo inizio.
Mi chiamo Patricia Bale e mi sono persa.
Quando mi hanno licenziata, ho deciso di concedermi una vacanza a Siracusa e ho raggiunto i miei zii, ma non avevo fatto i conti con il destino che spesso si diverte a rimescolare le carte. 
Sono stata sopraffatta dalle lucenti fiamme dell'inferno, che prima ammaliano e poi distruggono.
Ho seguito il mio istinto e mi sono concessa una passione travolgente.
Ero una donna sicura.
Ero una donna coraggiosa.
Ero una donna intraprendente.
Ora sono solo una donna che ama talmente tanto la vita da restarne aggrappata a tutti i costi. 
“Alle donne, splendidi esseri che si donano alla vita con anima e corpo. Amatevi. Rispettatevi.”
Sedotti oggi vi parlo di questo libro, di questa piacevole scoperta.
Ho iniziato questo mio pensiero con la dedica dell’autrice perché in questa frase è  racchiuso tutto quello che rappresenta questa storia.
Ho pensato molto a come e cosa scrivere in questa recensione e sono arrivata alla conclusione che non vi parlerò della storia né tanto meno approfondirò molto sull’aspetto dei personaggi, perché dovrete leggere e scoprire man mano e vista la storia molto articolata potrei cadere facilmente in spoiler, ma vi parlerò  invece delle sensazioni che ho provato leggendo.
Il libro inizia molto placido e divertente, ho provato una sensazione di forza perché nonostante la protagonista sia stata appena licenziata riesce nonostante tutto ad essere forte e spiritosa, a non farsi abbattere dagli eventi.
“«Riassumendo: una zoccola ha sedotto il capo. Voi uomini siete così deboli davanti alle tentazioni.» Cerco di sminuire la pesantezza che sento dentro scherzandoci su, ma in realtà sono parecchio preoccupata. «Che stronza! Purtroppo in giro è pieno di femmine, ma ci sono poche donne.» «Io faccio parte del gruppo che si salva, giusto?» «Ovviamente.»”

Patricia, la nostra protagonista, è una donna di trent’anni che sa cosa vuole dalla vita, sa sorridere alla vita. Nonostante non sia una super sexy  silhouette, ma davvero una donna normale come tante, non si fa sopraffare da qualche kg in più e la sua sicurezza la porta ad essere una donna solare e felice.
Tornata a casa in Sicilia, con il suo cane Ron, cerca di rilassarsi e pensare al futuro .
Tra gite e uscite con i suoi amici di sempre e giornate spensierate passate con il suo migliore amico, incontrerà anche qualcuno che le farà battere il cuore, e la renderà diversa.
“«L’altro giorno, al bar, perché mi osservavi in quel modo?» «Perché le cose belle si ammirano e si studiano, prima di impossessarsene.»…...Non sono mai andata a letto con un uomo senza nemmeno averci realmente parlato, senza averlo baciato. Sto perdendo il lume..”

Non vi rivelerò più nulla della storia, se vi state chiedendo se ci sarà un triangolo amoroso, Beh! vi dico subito che potrebbe sembrare, ma non lo è in realtà. Sarà più una indecisione su chi e cosa lei vorrà davvero.
“Mi sembra di impazzire, non pensavo fosse possibile, eppure sono praticamente scissa in due, quasi avessi due personalità, due cuori che battono per due diversi uomini.”
Ci sarà una scelta e un percorso della storia che porterà la nostra protagonista a cosa ? 
Scelte sbagliate o giuste ? 
“ non ho la presunzione di dirti che sono io quello giusto, anche se mi piacerebbe. Devi stare con chi ama te, non la sua idea di te. Chiunque sia.”
Io le ho intese come scelte inevitabili.
“Non basta sentirne parlare, no. Stupidamente pensiamo che il peggio tocchi solo agli altri, come se noi fossimo protetti da una bolla magica, immuni alla cattiveria. Tendiamo a sottovalutare i campanelli d’allarme, a giustificare l’ingiustificabile.”
Questo estratto racchiude perfettamente il mio pensiero.
La scrittrice è  stata di una bravura estrema. Riesce a dare alla storia un filo di tensione che mano a mano aumenta.
Ti porta pian piano a riflettere e comunque a vedere giuste le scelte della protagonista fino ad arrivare al crollo degli eventi.
“Ho preferito dare importanza a illusioni vestite di speranza piuttosto che a verità scomode e difficili da accettare. Per lui ho perso i miei amici, …. ho allontanato la mia famiglia e, cosa peggiore, ho smarrito me stessa, la sicurezza che mi permetteva di affrontare tutto con tenacia e convinzione. Lui è la mia neve: apparentemente magica, eppure tagliente e letale col suo gelo infuocato.”
Ad un certo punto mi sono dovuta fermare a riflettere e concordare con  ciò che c’è scritto sopra, che per quanto la ragione ti porta a pensare che mai a noi possa succedere quello che vive la protagonista, che mai a noi possa succedere il peggio, Beh, leggendo vi accorgerete che può succedere eccome. 
E può capitare a tutti.
“però grazie al suo aiuto sto finalmente vedendo con occhi diversi il percorso avuto…., avevo i segnali sotto agli occhi, ma, presa dalla voglia di voler far funzionare la nostra storia, preferivo esser cieca.”
Perché farete lo stesso ragionamento e lo stesso percorso della protagonista e arriverete così a vivere l'amore ,la disperazione, l’angoscia e il turbamento che vive lei.
È una storia forte, non lo catalogo come un Dark ma come una storia di vita vera. Fatta di amore passione e distruzione.
Distruzione verso le donne.
Amore malati capaci di distruggere come oggi purtroppo se ne sente tutti i giorni.
Un finale adrenalinico ed un epilogo giusto, arriverete alla fine svuotati.
Un finale che riassume una rinascita e la voglia di rialzarsi nonostante tutto, vorrei che la realtà fosse sempre alla fine come questa storia.
“Si dice che gli angeli ci proteggano dall’alto, io invece ce l’ho accanto. Ron ha tentato di riportarmi nella giusta strada, senza abbandonarmi nelle mie scelte seppur sbagliate, è sempre stato pronto ad aiutarmi, a proteggermi.”
Un finale scritto in maniera più leggera che permette al lettore di riprendere fiato, nonostante avrebbe potuto scrivere molto di più sui sentimenti della protagonista ma, davvero, dopo eventi e fatti così forti passare un ulteriore percorso di rinascita più dettagliato sarebbe stato davvero devastante per il lettore.
Perché proverete leggendo, tutte le emozioni che prova la protagonista. 
“«Non mi hai persa, sono qui, pronta a combattere per riappropriarmi della mia vita, con te al mio fianco.» «È così che ti voglio, ritrova il tuo lato guerriero, e vedrai che supererai qualsiasi ostacolo.»

Posso farcela. Con lui posso farcela.”
Spero che questo libro venga letto da molte donne e anche da molti uomini, che possano vivere anche solo attraverso lo scritto, questa storia di vita vista con gli occhi, l’animo, il cuore e la sofferenza di una donna. E capire.
Capisco che questa recensione possa risultare davvero enigmatica ma dovete solo leggerlo, e non ho voluto togliervi il piacere di entrare nella storia pian piano e vivere le forti emozioni che vi sono raccontate.
“ ho capito che l’amore è rispetto delle scelte altrui, è fiducia reciproca, è sincerità, lealtà, è passione, delicatezza, è voler vedere sempre il sorriso sul volto del proprio compagno, mai volerlo smorzare.”
Vi lascio uno dei pensieri finali della scrittrice.
“La storia è nata pensando alle infinite donne che non riescono a farsi rispettare, che si fanno calpestare, smettendo di amarsi, smettendo di vivere. A tutte loro voglio dire di non farlo, di lottare sempre per la propria felicità, di mettersi sempre al primo posto, perché niente è più importante, non permettete a nessuno di spegnervi il sorriso..”



Commenti

Post popolari in questo blog

Perché la notte appartiene a noi di Amabile Giusti - Recensione in Anteprima -

È subito l'alba (Angeli caduti Vol. 2) di Angela White - Recensione -

Il mio posto è con te (Club 24 Vol. 1) di Kimberly Knight - Recensione -