Le Nostre Recensioni

Lettori fissi

Sarà per sempre di Claire Kingsley - Recensione-


Serie Always v.2 
Autore: Claire Kingsley 
Editore: Quixote Edizioni
Genere: Romanzo rosa





Sinossi

Selene Taylor è la prima ad ammettere che la sua vita sentimentale sia un disastro. Ha un debole per gli uomini sbagliati… cattivi ragazzi con un corpo perfetto, convinti di essere un dono di Dio per le donne. Ma la sua vita professionale? È esattamente come la vuole. 
Finché la sua compagnia non viene acquisita da un uomo del suo passato e si ritrova con un nuovo capo molto sensuale. 
Ronan Maddox non gioca per divertirsi. Lui gioca per vincere. È un drogato di adrenalina che vive per il brivido della caccia. Ma è con il fuoco che gioca, quando scopre che una delle sue nuove impiegate è la donna che da sempre popola i suoi sogni. 
Non appena vede Selene, la vuole. È un rischio, ma lui vive per i rischi. 

Sedotti eccoci al secondo libro della serie Always, qui ritroveremo il trio composto da Brax e Ky felicemente sposati e da Selene.
La storia parla proprio di quest'ultima che avrà la possibilità di farsi conoscere meglio e se l'avete un po odiata nel primo libro, per il suo comportamento a tratti egoistico nei confronti del fratello e di Ky, qui invece la adorerete.

La capirete e scopriremo davvero il suo carattere e la sua forza.

Nonostante una vita agiata è una donna in carriera che mette anima e corpo nel suo lavoro, unica sua regola: mai frequentare un collega di lavoro.
Riuscirà a mantenere le sue promesse nonostante il bel fusto che le si presenta in ufficio?

"Entra un uomo. Indossa occhiali da sole,
come se fosse appena stato all’esterno, e una camicia bianca con il primo bottone allentato. I capelli scuri sono leggermente spettinati, in un modo che lo fa sembrare sicuro di sé, più che disordinato. Sorride a Brad mentre si toglie gli occhiali da sole. Sento i polmoni congelarsi. Oh merda, non può essere. Ronan Maddox."
beh! ne leggeremo delle belle.


"«Non dovremmo farlo.» Sento quasi dolore, per quanto la voglio. Le ore passate a stringerla mentre dormiva, la sensazione della sua pelle, il suo profumo nel mio naso, tutto si abbatte su di me. Non è solo il fatto di volerla. Ho bisogno di lei. «Sei licenziata.» «Cosa?»«Sei licenziata, cazzo» ripeto. «Ti riassumo lunedì.» Mi avvicino e premo le labbra sulle sue, dolcemente all’inizio, per non farle male. Mi afferra la camicia e mi attira a sé"

Un errore del passato tornerà a tormentarla e rimettere in discussione tutto quello che credeva fosse giusto per lei.
 "E c’è qualcosa in 
lei…qualcosa che mi innervosisce in un modo che non mi capitava da anni. Mi fa pensare che forse dovrei starmene ben lontano da quella donna magnetica. Selene è un rischio. Un rischio enorme. Ma per me il rischio è come droga. Non riesco a resistere."
Scritto a pov alterni entreremo anche nei pensieri di Ronan un " drogato di adrenalina" così si auto definisice, ma come tutte le cose anche per lui ci sarà un perché e un mistero da svelare sul suo passato.
"Mio fratello Damon dice che sono un tossico d’adrenalina...Mi piace il rischio. Mi è sempre piaciuto. Ero il bambino che pensava che se avesse provato abbastanza, avrebbe potuto volare come Superman. E ci ho decisamente provato. A quei tempi avevo paura, ma me ne sono nutrito. La paura mi ha spinto ad andare più in alto, più veloce. Ogni schianto era una lezione. Avevo ancora paura, ma mi spingevo oltre e facevo cose folli. In seguito, ho smesso di avere paura." 

Due caratteri molto forti che inevitabilmente arriveranno a scontrarsi ma nonostante Ronan sia tutto d'un pezzo capirà che forse da Selene non vuole solo una storia di passione.

"sentirle dire quando sarà finita è sembrato come ricevere un calcio nelle palle. Riesce a vedere qualcosa tra di noi, ma riesce a vederne la fine tanto quanto l’inizio. Perché mi infastidisce? Ma il fatto che Selene presupponga che tra di noi sarebbe temporaneo… ha fatto male. È così contorto quello che sento e che penso, che non sono nemmeno stato in grado di risponderle."
Ma quando imparerà a conoscerla si ritroverà ad avere "paura".
Di cosa?
Di chi?
Dovrete leggere per scoprirlo!
Nonostante la storia sia molto leggera a tratti ho come avuto un deja-vu su alcune scene già lette in altri libri, solo alla fine si riuscirà a capire il perché la scrittrice abbia voluto raccontarci così la storia.
"Mi sento morto dentro. Non è una sensazione a me sconosciuta, mi sento spesso così. Arriva di soppiatto e devo fare qualcosa per far ripartire il mio cuore, come se si fosse spento nel mio petto."

Lui pretenderà tutto da lei, vita, lavoro, sentimenti, fiducia incontrastata, ma sarà capace di fare altrettanto e donarsi anima e corpo?
"È una donna incredibile… intelligente,
divertente, sensuale da morire. Ha aperto un posto dentro di me che non pensavo esistesse ancora. Pensavo fosse morto tanto tempo fa. Ma , in qualche modo, lei lo ha trovato. L’ha trascinato fuori e l’ha rianimato. La paura.....Non posso essere responsabile della carriera di qualcun altro, della sua vita, della sua felicità. È troppo . So quanto sia facile perdere tutto. Basta un secondo. Un cazzo di secondo e cambia tutto. Un secondo, e se n’è andato tutto.."
Faranno scelte sbagliate ma si sa, l'amore, quello vero riuscirà a superare tutto.
"«Che sei l’unico rischio che vale la pena correre.»"





Serie Always:

  1. Sempre e solo lei
  2. Sarà per sempre

Commenti

Post popolari in questo blog

Il Viandante (The Traveling Vol.1) di Jane Harvey-Berrick - Recensione -

Sospiri nel buio (KGI Series vol.4) di Maya Banks -recensione-

Come inciampare nel principe azzurro di Anna Premoli - Recensione -