Le Nostre Recensioni

Lettori fissi

Sono solo un ricordo di C.K. Harp - Recensione -

Serie: -
Autore: C.K. Harp
Editore: Self Publishing 
Genere: M/M, Romanzi Rosa
Amazon


Sinossi

La vita non è stata facile, per Tyrone Vidal. L’infanzia e l'adolescenza con un padre autoritario e violento lo hanno provato e reso insicuro, ostacolando le sue naturali inclinazioni. Solo il matrimonio con Sandy e la nascita della loro bambina Janet sembra restituirgli un po' di serenità, almeno finché non si imbatte in Richard Ford. Il giornalista freelance rivoluziona tutta la sua vita, lo riporta alla sua vera essenza e lo sprona a credere in se stesso e in ciò che è realmente. L'attrazione che Tyrone prova per lui impiega un battito di ciglia a diventare amore e neanche il richiamo del suo matrimonio sembra essere sufficiente a minare il forte sentimento che lo lega a Ford.

Ma la mente gioca brutti scherzi, e se per tutti questa è una mera constatazione, per lui diventa un futuro scritto quando arriva la notizia di una malattia che, in maniera lenta e subdola, sta iniziando a minare il suo corpo e i suoi ricordi. Eppure la realtà, come spesso accade, supera qualsiasi prospettiva e se il passato comincia a diventare sfocato, un grande amore può diventare l’unico faro da tener presente per navigare a vista. E respirare davvero come non si è mai fatto.


*Una volta mi hai detto che il tempo è come un passeggero che si siede sul tuo vagone e annuncia la fermata successiva. Oggi credo che quel passeggero sia sceso da solo, lasciandomi in una corsa folle senza meta.*
Un incontro casuale, un colpo di fulmine, un attrazione inaspettata. Tyrone non si aspettava proprio di privare una così forte intesa fisica per quello sconosciuto di Richard, bello come un Dio, ma quello che l'ha colpito è lo sguardo di due meravigliosi occhi verdi. Se penso all'amore, al suo significato, al suo profondo valore, me lo immagino come la storia di Tyrone e Richard. Esplosiva, intensa, infinitamente complicata, ma travolgente come un fiume in piena.
La vita non è stata facile per loro. Tyrone ha un passato di violenze subite alle spalle che non ha dimenticato ma solo sopito i brutti ricordi che tornano a galla causa delle emozioni che prova per Richard. Richard, all'apparenza più forte e più sicuro di se, ma senza Tyrone si sente vuoto. Ma l'amore, quello vero, quello cosiddetto con la A maiuscola ti fa andare avanti anche controcorrente, superando ogni ostacolo. Anche quando l'ostacolo è una malattia che giorno per giorno si porta via tutti i tuoi ricordi. Così non resta altro che trascrivere su un foglio di carta le tue emozioni, i tuoi pensieri, i tuoi rimpianti, si perché di questo si tratta, rimpianti di cose che avresti voluto dire e vivere ma a cui hai rinunciato sacrificando la felicità. Lettere da conservare per sempre, per quando non ricorderai più niente. 
*Le sue lettere..quelle lettere custodite gelosamente. Lettere mai spedite, lettere d'amore, lettere per una persona che era stato sul punto di abbandonare e non ricordava neanche più il perché.*
Sono molte le emozioni che ho provato leggendo questo libro, sin dalle prime righe ho riso, pianto, ho provato rabbia per alcuni personaggi. Un racconto che mi è entrato nel cuore. Non ci si aspetti colpi di scena o sesso esplicito, no niente di tutto ciò. Questo è un racconto di vita, che mi piace pensare reale, vero. Personaggi molto ben strutturati. Molto bello leggere le lettere che Tyrone scrive, sembra di vivere con lui le sue emozioni. È così che deve essere un buon racconto..deve farti vivere dentro la storia.. per non essere "Solo un ricordo".




Commenti

  1. Leggo soltanto adesso questa bellissima recensione. Grazie di cuore per le stupende parole!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

E' tutto qui di Melissa Pratelli -Recensione-

Odyssea, Oltre il coraggio del sacrificio (Vol.4) di Amabile Giusti - Recensione -

Un amore a Milano di A.K. Ryden - Recensione -